IBM: sicurezza e affidabilità con l’invenzione delle clouds multiple

Martedì, 10 Dicembre 2013 00:00
IBM ha annunciato l'invenzione delle cloud multiple, il sistema che facilita la migrazione dei dati, garantisce una maggiore sicurezza ed elimina il vendor lock-in.

Le cloud multiple di IBM

In un comunicato stampa pubblicato nel suo sito web qualche giorno fa, IBM ha annunciato l’invenzione di una tecnologia che permetterà ai clienti la migrazione di dati fra clouds multiple, evitando allo stesso tempo il temuto vendor lock-in.

L’invenzione dell’azienda di Armonk, in attesa di brevetto, rende possibile una teoria di “clouds of clouds”, secondo la quale una serie di clouds offrirebbe più garanzie rispetto ad una cloud singola: maggiore protezione contro la non disponilibità dei dati e la loro perdita.

Nel comunicato stampa IBM afferma che sempre più clienti provenienti da diversi settori industriali stanno abbracciando il cloud computing, anche se problemi riguardanti la sicurezza, l’affidabilità e il vendor lock-in ne hanno inibito un'estesa adozione.

L’invenzione di IBM dovrebbe quindi superare ostacoli relativi a resilienza dei dati, sicurezza e continuità del servizio. A tal proposito Evangelos Eleftheriou, IBM fellow, ha affermato: “La nostra invenzione delle “clouds of clouds” può aiutare i clienti ad evitare la non disponibilità dei servizi e la perdita di dati che influiscono sull’affidabilità e sulla sicurezza delle cloud individuali”. Ha inoltre aggiunto: “Stiamo aggiungendo livelli multipli di ridondanza e affidabilità, rendendo la migrazione cloud e il backup più semplice e veloce di quanto è attualmente possible.

Il software toolkit sviluppato dai ricercatori di IBM abilita il sistema di storage ad accedere e usare cloud pubbliche e/o private di terze parti per la migrazione dei dati, salvataggio o condivisione di file.

Il toolkit usa un’interfaccia “object storage” che permette ai clienti il drag and drop dei file, il loro salvataggio o la loro condivisione sulla/e “nuvola/e”, indipendentemente dal vendor. Quando una cloud ha un guasto, il backup risponde immediatamente e garantisce la disponibilità dei dati. Inoltre il sistema non richiede la sincronizzazione e la comunicazione fra i clients cloud grazie all’approccio innovativo che aggiunge ridondanza e tollera i guasti.

Letto 11077 volte

Articoli correlati (da tag)

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.